immagine museo centanin

IL MUSEO E' MOMENTANEAMENTE CHIUSO. RIAPRIRA' IN DATA DA DESTINARSI.

Il Museo delle Macchine Termiche e' ospitato in un grande edificio anni Cinquanta, ristrutturato rievocando il linguaggio industriale in chiave contemporanea. La collezione e' composta prevalentemente da motrici a vapore, fisse e semoventi, e macchine diverse, risalenti al periodo tra la fine dell'Ottocento e i primi del Novecento; queste macchine venivano utilizzate nel settore della meccanizzazione agricola ed in settori strettamente affini come quello delle bonifiche di terreni paludosi. La raccolta ha avuto inizio con le "locomobili" a vapore un tempo adottate dalla famiglia Centanin per la coltura e la valorizzazione dei propri terreni della zona euganea; a questi esemplari si sono poi aggiunte altre macchine, di diverse provenienze, che hanno arricchito la raccolta fino alla consistenza attuale; questa comprende locomobili a vapore delle principali case costruttrici dell'epoca (Ruston, Marshall, Breda), motrici a vapore fisse a cilindri orizzontali di concezione, potenza e costruzioni diverse (Franco Tosi, Neville) generatori di vapore fissi e macchine operatrici a vapore. Sono inoltre presenti altre macchine azionate da motori diesel e motori a scoppio. I due grandi motori diesel erano utilizzati negli impianti idrovori di Cà Bianca a Chioggia e Acquanera a Pernumia per l'evacuazione dell'acqua che si raccoglie nelle terre depresse durante le piogge o nel corso delle piene.

Video promozionale 2018  - Provincia di Padova