Approvati all’unanimità dal Consiglio Provinciale gli indirizzi per la liquidazione del Consorzio ZIP Zona Industriale Porto Fluviale di Padova in quanto si tratta di un ente che ha terminato la propria funzione. “Una decisione – ha detto il presidente Fabio Bui – che non poteva non vederci attenti alla considerazione del personale. Per questo ho proposto un emendamento, che il Consiglio ha votato all’unanimità e che chiederò di condividere anche con la CCIAA e il Comune di Padova, con il quale “i soci devono individuare ogni possibile e legittima iniziativa per favorire il collocamento prima del termine di conclusione delle procedure di liquidazione”. Il Consiglio Provinciale ha dato mandato quindi al Presidente di “attivare nel più breve tempo possibile, un tavolo di lavoro tra i soci, per definire i possibili istituti di collocamento del personale oggi in servizio presso la ZIP”.       
Tra gli argomenti all’ordine del giorno, il Consiglio ha provveduto inoltre a nominare i rappresentanti della Provincia di Padova nelle Assemblee dei Consorzi di Bonifica. Per le Acque Risorgive è stato eletto il consigliere Barbara Cocco, per l’Adige Eugeneo il consigliere Roberto Trevisan, per l’Alta Pianura Veneta il consigliere Beniamino Veronese, per il Consorzio Bacchiglione  il consigliere Alice Bulgarello e per il Consorzio Brenta il consigliere Vincenzo Gottardo.       
Il Consiglio provinciale ha inoltre approvato gli indirizzi e i criteri per l’assegnazione di contributi ai Comuni del territorio provinciale finalizzati al miglioramento della sicurezza e funzionalità della viabilità provinciale e infrastrutture connesse. E’ stato predisposto infatti un bando che assegnerà dei punteggi dai quali emergeranno le priorità e le maggiori necessità di interventi nel territorio provinciale.

08/01/2020